Condividi:

Duecentosettantacinquemila euro per i disabili dei Comuni del Distretto socio-sanitario D13 (Caltagirone, Grammichele, Mineo, Mirabella Imbaccari, San Cono, San Michele di Ganzaria, Vizzini, Mazzarrone e Licodia Eubea).

Sono i 175mila previsti dal piano “Dopo di noi” e i 100mila assegnati col progetto “Vita indipendente”. I primi sono fondi regionali stanziati per interventi a favore dei disabili gravi privi del supporto familiare o con genitori non più in grado di garantire il sostegno necessario per condurre una vita dignitosa. Il Gruppo di piano si è riunito nei giorni scorsi, nei locali dell’Educandato San Luigi, affrontando l’argomento, mentre i rappresentanti dei Comuni e del Distretto calatino dell’Asp si incontreranno a breve per elaborare un progetto finalizzato alla realizzazione di interventi di supporto alla domiciliarità nella casa di origine (come l’assistenza domiciliare) o in gruppi appartamento, di tirocini per l’inclusione sociale, ma anche iniziative che si concretino in innovative soluzioni di alloggio che permettano la coabitazione e il mutuo aiuto tra persone con disabilità.

Quanto al progetto “Vita indipendente”, il contributo di 100mila euro, come si osserva dai Comuni coinvolti, costituisce un fondo economico non indifferente per dare risposte alle esigenze dei disabili in termini di assistenza domiciliare, borse – lavoro, trasporto pubblico e privato.

L’assessore al Welfare Concetta Mancuso sottolinea “la valenza di questo primo significativo passo verso la realizzazione di condizioni che favoriscano l’autonomia della persona disabile, auspicata innanzitutto dai familiari, i quali vivono con preoccupazione il momento in cui non potranno prendersi cura dei propri figli”, e ringrazia le associazioni di volontariato “per l’apporto offerto nella progettazione partecipata di azioni rispondenti ai bisogni delle persone con disabilità”.

I buoni risultati che possono raggiungersi facendo lavoro di squadra, lavorando in assoluta sintonia e offrendo così ai disabili del nostro territorio opportunità e servizi che possano concretamente aiutarli nel percorso di valorizzazione delle proprie potenzialità e di piena inclusione.

Condividi:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *