Gino Ioppolo

Biografia

13263829_616834611807442_6491884114204243629_n-720x720Gino Ioppolo, nato a Caltagirone, avvocato penalista, inizia molto giovane l’impegno politico rimanendo sempre coerente ai propri valori di riferimento. Ricopre, negli anni, vari incarichi sia nel partito che nelle istituzioni: è eletto due volte consecutive consigliere comunale nella sua città; per sei anni nella giunta guidata da Nello Musumeci è assessore con varie, impegnative deleghe e Vicepresidente della Provincia Regionale di Catania. Nel giugno del 2001 viene eletto deputato regionale, per la circoscrizione etnea, nelle liste di Alleanza Nazionale con quasi 13000 voti di preferenza.Gino Ioppolo entra a far parte della Giunta della Provincia Regionale di Catania poco dopo la prima elezione di Nello Musumeci e vi resta per ben sei anni. Sono anni di impegno intenso ed incessante: eletto grazie ad uno straordinario consenso popolare che esprime la speranza di un autentico cambiamento, il Presidente ha bisogno, per onorare la fiducia e le aspettative degli elettori, dell’attiva collaborazione di uomini e donne che condividano il suo progetto e i suoi valori.Così alla Provincia, grazie anche alla sua competenza giuridica, Gino Ioppolo matura un’esperienza di amministratore straordinariamente ampia.

Dalla valenza simbolica delle “Ciminiere”, che hanno creato LAVORO e CULTURA, alla concretezza dei Lavori Pubblici, che hanno prodotto occupazione e opere per ben 400miliardi di lire, procurando all’Ente il primato di maggiore stazione appaltante dell’Italia meridionale, l’obiettivo è lo sviluppo socio-economico intelligente e concreto di tutto il territorio provinciale.

In Assemblea Regionale Siciliana, nel corso della XIII legislatura (2001-2006), si distingue per impegno costante e produttivo; presenta decine di disegni di legge, interrogazioni, mozioni e interpellanze, tutti finalizzati a rappresentare le necessità vitali del popolo siciliano. Appassionato e approfondito rimane il suo intervento in aula, in occasione della discussione generale sulla proposta di revisione dello statuto speciale della Regione. E’ allo spirito, vero e autentico, di tale importante, e molto tradito, istituto autonomistico che Gino Ioppolo, da siciliano, si ispira nella sua quotidiana attività. E’ così che, nel settembre del 2005, insofferente della politica centralista e miope condotta dal suo partito nella nostra regione, costituisce, insieme a Nello Musumeci che ne sarà il leader, Alleanza Siciliana che, ben presto, diventerà il punto di riferimento di decine di migliaia di uomini e di donne di ogni età ed estrazione sociale, stanchi e delusi della politica autoreferenziale, inconcludente e declamata. Nel 2012 viene eletto al Parlamento regionale e nel 2016 vince le elezioni amministrative di Caltagirone, diventando primo cittadino della sua città.